Home  /  News   /  Strage dei Limmari, Di Donato: il Parco della Memoria di Pietransieri sia finanziato dalla Germania

Strage dei Limmari, Di Donato: il Parco della Memoria di Pietransieri sia finanziato dalla Germania

Giuristi e studiosi a Roccaraso per il convegno promosso in occasione del 75esimo anniversario dell’Eccidio

Il Comune di Roccaraso è pronto a rinunciare al risarcimento economico dei danni purchè la Germania si assuma la responsabilità dell’Eccidio dei Limmari e decida di finanziare il progetto per la realizzazione del Parco della Memoria a Pietransieri. La proposta è stata lanciata dal sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, durante i lavori del convegno sulla “Strage mai dimenticata” che si è tenuto questa mattina nella sala “Spataro” del Palazzo municipale. Un convegno ricco di studiosi e giuristi di altissimo livello al quale hanno preso parte il presidente della Corte europea dei Diritti dell’uomo, Guido Raimondi, il Primo presidente della Corte di Cassazione, Giovanni Mammone, Giovanni Canzio, Primo presidente emerito della Corte di Cassazione, il presidente del Tribunale di Sulmona, Giorgio Di Benedetto, il giudice Giovanna Bilò, il presidente onorario dell’Accademia della Crusca,Francesco Sabatini, l’avvocato Lando Sciuba. Le conclusioni sono state affidate a Giovanni Legnini che fino a poche settimane ha ricoperto la carica di vice presidente del Consiglio superiore della Magistratura.

Il convegno è stato promosso per celebrare il 75esimo anniversario dell’eccidio dei Limmari di Pietransieri, dove nel  novembre del 1943 furono trucidate 128 persone tra cui molte donne e bambini. Lo scorso anno una sentenza del Tribunale di Sulmona, ha dichiarato la Germania, in qualità di paese successore del Terzo Reich,  colpevole dell’efferato eccidio, stabilendo un risarcimento di 1,6 milioni di euro a favore del Comune di Roccaraso oltre che quello a favore degli eredi delle vittime.

“La sentenza del Tribunale di Sulmona che oggi abbiamo commentato rappresenta un passaggio importante – ha sottolineato Giovanni Legnini – finalmente, dopo quasi 75 anni, una pronuncia di un giudice italiano contiene l’accertamento delle responsabilità, storicamente già note, e condanna lo Stato tedesco al risarcimento del danno. E’ una sentenza storica”.

Prima dell’apertura del convegno, patrocinato dall‘Ordine degli Avvocati di Sulmona, Il sindaco Di Donato ha deposto una corona all’interno del Sacrario di Pietransieri, nel corso di una cerimonia celebrata dal Vescovo di Sulmona – Valva, mons. Michele Fusco.