Home  /  News   /  Palaghiaccio “Bolino” di Roccaraso, la Regione stanzia fondi per la ristrutturazione

Palaghiaccio “Bolino” di Roccaraso, la Regione stanzia fondi per la ristrutturazione

 

Palaghiaccio “Bolino” di Roccaraso, la Regione stanzia fondi per la ristrutturazione

Di Donato: l’intervento riguarderà l’abbattimento delle barriere architettoniche

 

 

Un intervento di restyling che consentirà di abbattere ulteriormente le barriere architettoniche e che permetterà di aprire davvero a tutti, anche in termini sportivi, le porte del palazzo del ghiaccio “Giuseppe Bolino” di Roccaraso. La Giunta regionale abruzzese ha deciso di sostenere il progetto dell’amministrazione comunale di Roccaraso, approvando nei giorni scorsi un finanziamento di 70mila euro nell’ambito della riprogrammazione delle economie derivanti dal fondo Par Fsc 2007-2013.

“Si tratta di una decisione importante per due motivi – ha spiegato il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato – intanto perchè il palaghiaccio è stato riconosciuto come una delle strutture sportive più prestigiose e strategiche a livello regionale, confermando la nostra politica tesa a valorizzare con grandi eventi il suo enorme potenziale. E poi perché – ha aggiunto Di Donato –  questo fondo sarà utilizzato interamente per abbattere le barriere architettoniche: un tema che è molto caro alla nostra amministrazione. Dopo aver ospitato a luglio la tappa del Giro d’Italia di handbike, ora passiamo anche alla fase concreta dei lavori. Sono certo che il presidente Luciano D’Alfonso e l’assessore al Bilancio e allo Sport, Silvio Paolucci hanno considerato positivamente questa nostra sensibilità, decidendo così di sostenere il nostro territorio”.

L’amministratore unico dell’Acd Roccaraso-Pietransieri, Giuseppe Della Monica, ha garantito che “ci metteremo in azione in tempi brevissimi e non appena avremo la possibilità di aprire il cantiere dei lavori lo faremo senza esitazione. Oltre alla riduzione delle barriere architettoniche, l’intervento finanziato permetterà di realizzare nuovi locali igienico-sanitari riservati ai diversamente abili e sarà possibile anche una ristrutturazione complessiva anche della sala per i pattini. Si tratta di azioni – ha concluso Della Monica – che abbiamo programmato proprio perché le riteniamo indispensabili per assicurare a tutti la piena fruizione di quest’importante struttura”.